Quanto è importante il fattore umano nella sicurezza informatica?

La consapevolezza delle persone è sempre la base per far funzionare bene le cose in azienda.

Sul fronte della sicurezza informatica si tende sempre a realizzare sofisticati controlli tecnici ma gli stessi possono rivelarsi inutili se non vengono gestite al meglio le risorse umane.
Diventa, quindi, necessario ridurre la naturale vulnerabilità della propria forza lavoro trasformando il personale in una forte risorsa di sicurezza.

La consapevolezza fornisce le basi.
La formazione fornisce competenze di sicurezza specifiche.
L'istruzione è di natura strategica e riguarda la promozione di una specifica mentalità.

Le conseguenze di una mancata sensibilizzazione delle persone in abito cyber security, continua ad essere fonte di veri e propri disastri, come accaduto ad un'azienda che dopo 61 anni di onorata attività è stata costretta a chiudere a causa dei danni causati da un ransomware:

 

LEGGI LA NEWS COMPLETA SU WWW.FEDERPRIVACY.ORG

 

 

Quindi il nostro consiglio è quello di non aspettare ancora:

  1. inizia subito ad implementare delle soluzioni IT di sicurezza sincronizzata;
  2. forma tutto il personale della tua azienda e pianifica delle sessioni periodiche di approfondimento sui nuovi attacchi informatici;
  3. predisponi degli audit sulla sicurezza.
Gli audit sulle procedure di sicurezza implementate in azienda sono un importante elemento che ti aiuta nell'adeguamento al Regolamento Europeo Privacy 2016/67.
Inoltre, tutte le attività di formazione dei dipendenti e collaboratori possono essere inserite nella documentazione di attuazione GDPR.