Sophos Threat Report 2019: un’analisi delle tendenze dei nuovi attacchi informatici

Sophos Threat Report

Condividiamo i risultati dell'analisi di Sophos che ha riassunto nel "Threat Report 2019" tutti i rischi per gli utenti e gli ultimi trend della cyber security.

Il report, realizzato dai ricercatori dei SophosLabs, ha sottolineato le principali tendenze delle nuove minacce:

  1. Gli attacchi ransomware sono in constante crescita e sempre più personalizzati
    Nel 2018 gli attacchi ransomware personalizzati hanno fruttato milioni di dollari ai criminali informatici. La caratteristica di questi attacchi interattivi e premeditati, che li rende più dannosi, è proprio la loro personalizzazione.Gli hacker identificano e selezionano specifiche vittime, aggirano manualmente i blocchi e cancellano i back-up per poi chiedere un riscatto più alto. Questo tipo di “attacco interattivo”, in cui gli hacker agiscono manualmente sul network, guadagnando sempre più accessi, sta diventando sempre più diffuso. Gli esperti di Sophos ritengono che anche nel 2019 continueranno gli attacchi, dato il successo ottenuto in termini economici da ransomware come SamSam, BitPaymer e Dharma.
  2. I criminali informatici usano gli stessi strumenti contro di noi
    Gli aggressori hanno ulteriormente raffinato le loro tecniche utilizzando strumenti IT a cui è facile accedere, riuscendo ad acquisire privilegi di sistema per rubare informazioni sensibili dal server o per diffondere i ransomware. Gli hacker utilizzano gli strumenti d’amministrazione come strumenti di hacking spesso riuscendo ad innescare delle reazioni a catena prima che i responsabili IT rilevino la presenza di una minaccia sulla rete. Un'altra operazione innescata recentemente è la sostituzione dei vecchi exploit di Office con dei nuovi per attrarre le vittime.
  3. L'exploit di EternalBlue è ancora uno dei preferiti
    La "distribuzione laterale" sulle reti aziendali permette ai criminali di infettare rapidamente più macchine con un aumento degli introiti dell'hacker e conseguenti dannosi costi per l’utente.
  4. Mobile e IoT  si riconfermano i terreni più fertili per gli attacchi malware
    Il 2018 ha visto un notevole aumento delle applicazioni android illegali che ha portato ad una maggiore diffusione di malware verso smartphone, tablet e altri dispositivi IoT.  La costante connessione di tutti i dispositivi personali ed aziendali ad internet, ha permesso controllo degli stessi da parte dei criminali che li utilizzano per enormi attacchi botnet.
Scopri le soluzioni ed i servizi ottimali per garantire
la massima sicurezza nella tua infrastruttura IT!

Un nuovo attacco informatico: il trojan URSNIF arriva via mail dai vostri contatti

Puoi consultare l’edizione completa del Threat Report 2019 qui

 

Fonte dei contenuti: news.sophos.com