Nuovo bando in materia di Digitalizzazione

Dal prossimo 20 agosto al 30 settembre, potranno essere presentate le domande di voucher relative al nuovo bando in materia di digitalizzazione per promuovere la diffusione della cultura e della pratica digitale nelle piccole e medie imprese.

Fondi a disposizione

Il bando prevede uno stanziamento di € 444.400,00.

Per partecipare al bando le microimprese, le piccole imprese e le medie imprese (in breve MPMI) devono essere in possesso dei seguenti requisiti:

  • avere sede legale e/o unità locali in provincia di Verona;
  • essere attive;
  • essere in regola con le iscrizioni al Registro delle Imprese e/o REA e agli Albi, Ruoli e Registri camerali, obbligatori per le relative attività;
  • rientrare nella definizione di micro, piccola e media impresa così come definita dall'allegato 1 del Regolamento UE n. 651/2014;
  • non trovarsi in stato di difficoltà alla data del 31 dicembre 2019.

Nelle spese ammissibili rientra l'acquisto di beni/servizi focalizzati sulle nuove competenze e tecnologie digitali, sostenute dal 1 Febbraio al 31 Dicembre 2020.  Le imprese richiedenti potranno ricevere un voucher di importo pari al 50% delle spese sostenute fino a 10.000,00 €.

Periodo di apertura del bando

Le domande devono essere inviate esclusivamente in modalità telematica dalle ore 8:00 del 20 agosto 2020 alle ore 21:00 del 30 settembre 2020, per percorsi formativi e/o servizi di consulenza e/o acquisto di beni e servizi strumentali focalizzati sulle nuove competenze e tecnologie digitali di cui all'articolo 3 del Regolamento e realizzati dal 01 febbraio 2020 al 31 dicembre 2020.

Azioni e contributi previsti

Gli interventi ammessi a voucher devono essere riconducibili a percorsi formativi e/o a servizi di consulenza e/o all'acquisto di beni e servizi strumentali focalizzati sulle nuove competenze e tecnologie digitali, in attuazione della strategia Impresa 4.0, con riferimento agli ambiti tecnologici di innovazione digitale di cui all'articolo 3 del Regolamento.

Il costo minimo del percorso di formazione oggetto del voucher deve essere di almeno € 300,00 (esclusa Iva e altri oneri di legge). Non saranno concessi voucher per corsi di formazione di costo inferiore.

L’investimento minimo per le altre tipologie di intervento dovrà essere pari ad almeno € 2.000,00 a copertura delle spese sostenute (al netto di IVA e altri oneri di legge).

In ogni caso, sia per il percorso di formazione che per le altre tipologie di intervento, l’impresa potrà ottenere un voucher di importo massimo pari al 50% delle spese ammissibili ed effettivamente sostenute fino al valore massimo di contributo totale pari ad € 10.000,00.

Qualora l'impresa richiedente risulti iscritta nell'elenco del "Rating di Legalità" verrà, altresì, riconosciuta una premialità pari ad € 100,00.

Criterio di priorità per la formazione della graduatoria

La graduatoria sarà determinata sulla base dell’ordine cronologico di ricezione della pratica telematica da parte della Camera di Commercio di Verona, attestato dalla data, orario e numero di protocollo assegnato dal sistema WebTelemaco.

Come presentare domanda

Le domande devono essere compilate, firmate digitalmente ed inviate alla Camera di Commercio di Verona esclusivamente tramite la piattaforma Web Telemaco (http://webtelemaco.infocamere.it) - Servizi e-gov - Contributi alle imprese, dalle ore 8:00 del 20 agosto 2020 alle ore 21:00 del 30 settembre 2020, allegando i seguenti documenti:

  • MODELLO BASE generato dal sistema, che dovrà essere firmato digitalmente dal titolare/legale rappresentante dell'impresa o dal soggetto delegato;
  • ALLEGATI AL MODELLO BASE (da salvare e scansionare), che dovranno essere firmati digitalmente dal titolare/legale rappresentante dell'impresa o dal soggetto delegato:
  1. modulo di domanda;
  2. programma analitico e relativi preventivi/fatture di spesa;
  3. modello F23;
  4. eventuale modulo di procura.

E' obbligatoria l'indicazione di un unico indirizzo PEC, presso il quale l'impresa elegge domicilio ai fini della procedura e tramite cui verranno pertanto gestite tutte le comunicazioni successive all'invio della domanda.

E' ammessa per ciascuna impresa una sola richiesta di voucher (la prima pervenuta in ordine cronologico).

Sul sito della camera di commercio di Verona scopri nel dettaglio come poter approfittare di questa opportunità per i progetti di digitalizzazione della tua impresa!